Skip to content
Come prevenire la carie

Come prevenire la carie

Tutti vogliamo evitare la carie, poiché può causare dolore, alitosi e persino perdita dei denti. Eppure è ancora una patologia molto comune e, anche se di solito riguarda bambini e giovani adulti, può in realtà colpire a qualsiasi età.

Dunque, scopriamo le cause della carie e cosa puoi fare per prevenirla.

Cos’è la carie e come si forma?

La carie è un processo degenerativo che, se non curato, può arrivare a provocare una cavità nel dente. Man mano che i batteri presenti nella tua bocca si accumulano, formano una sostanza appiccicosa detta placca. Ogni volta che mangi cibi ricchi di zuccheri o di amido, la placca si inspessisce e, se non viene tenuta sotto controllo, può indurirsi e trasformarsi in tartaro.

I batteri contenuti nella placca o nel tartaro producono degli acidi che demineralizzano il pur resistente smalto esterno dei tuoi denti. Ciò può portare all'indebolimento di alcune aree del dente o alla formazione di un buco nel dente, detto cavità dentaria.

Se il buco diventa più profondo, può arrivare a penetrare lo strato interno più morbido del tuo dente. Penetrando ancora più in profondità, può arrivare dritto alla polpa dentale. Questa forma grave di carie può essere molto dolorosa e provocare la caduta del dente.

Quali sono i sintomi della carie?

A volte la carie è visibile a occhio nudo e ha l’aspetto di una macchia nera o marrone, ma spesso è visualizzabile solo ai raggi X, quindi è importante effettuare delle visite di controllo periodiche dal tuo dentista. Ecco alcuni sintomi che possono indicare che hai una carie:

  • Alito cattivo persistente o cattivo sapore in bocca
  • Sensibilità
  • Dolore che si acutizza quando il dente è esposto a calore, freddo o cibi e bevande zuccherate.
  • Una macchia biancastra sul dente.

Come curare carie e cavità dentarie

A seconda della gravità, il tuo dentista può eseguire o meno i seguenti trattamenti:

  • Applicazione di una pasta e di una vernice al fluoro, solo come misura preventiva nel caso in cui la carie sia molto ridotta.
  • Otturazione; si tratta di una procedura con cui si sostituiscono i tessuti danneggiati con un amalgama, una corona o una capsula, a seconda della gravità della carie.
  • Devitalizzazione, in caso di nervo danneggiato. Questa procedura include un’accurata disinfezione della radice, seguita dall’otturazione e, se necessario, dall’applicazione di una corona.

Come prevenire carie e cavità dentarie

Il modo più semplice ed efficace per prevenire le carie è ostacolare l’accumulo della placca. Poiché la placca si aggiunge di continuo, è fondamentale lavarsi i denti ogni giorno per eliminarla. Per questo motivo è importante un buon regime di igiene orale. Ecco alcuni consigli:

  • Riduci il consumo di bevande zuccherate e cibi ricchi di amido.
  • Lava i denti almeno 2 volte al giorno utilizzando Mentadent P, che con le sue 8 azioni garantisce una protezione completa.
  • Valuta l’opportunità di applicare dei sigillanti dentali (rivestimenti protettivi applicati alle superfici di masticazione dei denti posteriori).
  • Assicurati di utilizzare il filo interdentale almeno una volta al giorno. È estremamente importante per pulire i punti interdentali più difficili da raggiungere, lì dove i residui di cibo si incastrano e i batteri si accumulano.
  • Infine, utilizza il collutorio Mentadent P per risciacquare.

Seguendo questi consigli ed effettuando visite di controllo periodiche dal tuo dentista, potrai goderti a lungo un sorriso sano, forte e senza carie.

 

Le Tue Domande Sull'igiene Orale

Trova tutte le risposte ai tuoi dubbi sull'igiene orale nelle guide realizzate da Mentadent, il tuo esperto di igiene dentale.

LEGGI ALTRI ARTICOLI