due persone che si lavano i denti

Tartaro nero tra i denti: perché si forma e come rimuoverlo 

Il tartaro nero è un accumulo di placca contenente batteri che crea delle incrostazioni dure e giallognole sul dente(1), composte da saliva, cibo, batteri e acidi. Di seguito, puoi trovare informazioni sul perché si forma il tartaro e consigli sul come rimuovere il tartaro nero interdentale.  

Tartaro nero tra i denti: perché si forma e come rimuoverlo

Il tartaro nero è un accumulo di placca contenente batteri che crea delle incrostazioni dure e giallognole sul dente(1), composte da saliva, cibo, batteri e acidi. Di seguito, puoi trovare informazioni sul perché si forma il tartaro e consigli sul come rimuovere il tartaro nero interdentale. 

Tartaro nero sui denti: cause

Tra le cause più comuni di tartaro e dolore ai denti potrebbe esserci una scorretta igiene orale. Vediamo cos’è che contribuisce maggiormente all’accumulo di tartaro nero tra i denti: 

  • Non spazzoli i denti correttamente: se non spazzoli i denti nel modo corretto darai modo ai batteri di crescere e alla placca di accumularsi sui denti.  
  • Hai abitudini alimentari poco sane: quando hai un’alimentazione scorretta e tendi a consumare parecchi alimenti contenenti zuccheri, permetti alla placca di accumularsi indisturbata, causando così il tartaro nero sui denti.  
  • Non usi il filo interdentale: l’uso del filo interdentale permette una pulizia più profonda dei denti e può maggiormente aiutare a rimuovere il tartaro nero con più facilità, evitandoti il tartaro nero tra i denti.  
  • Non fai visite regolari dal dentista: evitando le visite periodiche dal dentista e le sedute di igiene orale, permetti alla placca e, di conseguenza al tartaro nero, di agire indisturbati. 

Il tartaro nero si forma sui denti come altri tipi di tartaro. Il tartaro nero sottogengivale o il tartaro nero tra i denti, potrebbero indicare la presenza di una carie, per questo è importante rivolgersi al dentista per prevenire il problema quando è ancora nelle sue fasi iniziali.

Come prevenire la formazione di tartaro nero sui denti 

Una corretta igiene orale gioca un ruolo fondamentale nella prevenzione di tartaro nero o carie. È per questo fondamentale acquisire le corrette abitudini di igiene orale in età infantile e rafforzarle durante l’adolescenza.  

Le abitudini particolarmente importanti da seguire sono le seguenti(2)

  • Spazzolare i denti tutti i giorni, mattina e sera. 
  • Utilizzare un dentifricio a base di fluoro, possibilmente, o un dentifricio antiplacca, come Mentadent Maximum Protection Denti Bianchi, formulato per proteggere il cavo orale 24 ore su 24, grazie ai microgranuli che riescono a raggiungere le aree più difficili della bocca.   
  • Usare uno spazzolino in grado di raggiungere tutti gli angoli della bocca. Mentadent Style Tech è particolarmente indicato, perché ha un collo lungo e sottile e una testina compatta con setole a lunghezza differenziata, ideale per raggiungere anche per gli spazi interdentali. 
  • Sostituire lo spazzolino almeno ogni tre mesi e spazzolare bene sia i denti anteriori che quelli posteriori. 
  • Completare la pulizia quotidiana con un filo interdentale per raggiungere le zone interdentali dove lo spazzolino non arriva, e un collutorio per pulire in maniera completa il cavo orale.  
  • Adottare abitudini alimentari sane e seguire una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura, alimenti che contribuiscono all’apporto di vitamine, fondamentali per la salute dei denti.  
  • Vai dal dentista ogni sei mesi o almeno una volta l’anno per identificare eventuali problemi legati al cavo orale e per sedute di igiene orale professionale, utili a rimuovere il tartaro in profondità. 

Se pensi di avere del tartaro nero tra i denti o del tartaro sottogengivale nero, recati dal dentista per una visita e prendi un appuntamento con l’igienista per una pulizia profonda. L’igienista o il dentista potranno altresì insegnarti la tecnica corretta di spazzolamento per prevenire la formazione di tartaro nero in futuro. Seguendo i nostri consigli e quelli del tuo dentista, potrai avere denti forti e un sorriso smagliante 365 giorni l’anno. 

Avvertenza: I consigli contenuti nel presente articolo non costituiscono parere medico, e si rendono disponibili esclusivamente a scopo informativo. Se riscontri problemi al cavo orale, ti raccomandiamo di consultare il tuo dentista.

Fonti: 

1 Ministero della Salute - Le Principali Malattie della Bocca (PDF - 6.3MB)

2 Ministero della Salute - Le Regole della Prevenzione 

Condividi

AddThis is disabled because of cookie consent